Posts Tagged ‘ di notte ’

Musica delle promesse

Annunci

A mani vuote

resto qui. notte che è pelle che si disseta ai pensieri, o forse si inventa un futuro possibile. plausibile. ché i ritratti di notte son quelli più veri. come quelli affacciati ad un balcone ad ammirare le colline illuminate dagli occhi di chi tutto vede e tutto sa. resto, ritratto di sbieco in una notte buia come libro noir, senza che io sia l’eroe di alcunché, se non forse quella comparsa che dovendo dire una sola battuta, continua a ripeterla e, nel momento esatto dell’espressione, riesce solo a dire io ti amo.

Leggere e Ascoltare – Dylan Thomas / John Coltrane [Impressions]

Qui in primavera

Qui in primavera, le stelle navigano il vuoto;
Qui nell’inverno ornamentale
Il nudo cielo viene giù a rovesci;
L’estate seppellisce l’uccello nato in primavera.

I simboli provengono dal lento costeggiare dell’anno
Le rive di quattro stagioni;
Fuochi di tre stagioni insegnano in autunno
E note di quattro uccelli.

Dovrei distinguere l’estate dagli alberi, i vermi,
Se lo fanno, narrano le tempeste dell’inverno
O il funerale del sole;
Dovrei imparare la primavera dal canto del cuculo
E la lumaca mi dovrebbe insegnare distruzione.

Un verme racconta l’estate meglio dell’orologio,
La lumaca è un vivente calendario di giorni;
Che cosa mi dirà se un insetto senza tempo
Dice che il mondo lentamente si consuma?