Posts Tagged ‘ cieli ’

Se ci fossi tu, non sarebbe così

Cammino. Vedo che scorre e mi chiedo dova vada. Chi altri lo guarda. E cosa ne pensa. Forse le stesse cose? Mi perderei, se solo se ne avessi il tempo, camminando guardandolo. E’ così. Un po’ calmo un po’ no. Presso le sue sponde non scendono lucci argentati, ma libri e giornali, stampe e cappelli, innamorati e frettolosi, macchine e piedi. E l’ombra della sera tradisce comunque la solitudine.

Prima-Vera?

E per tutte le altre guerre

MEDIO ORIENTE
1. Iraq 140.000 morti dal 2003 (+4.000)
2. Israele-Palestina 7.100 morti dal 2000 (+100)
3. Turchia (Kurdistan) 45.000 morti dal 1984
4. Yemen (Sciiti) 16.000 morti dal 2004
5. Yemen (Tribali) 300 morti dal 2010
6. Yemen (Secessionisti) 200 dal 2009

ASIA
7. Afghanistan 61.000 morti dal 2001 (+10.000)
8. Pakistan (Pashtunistan) 31.000 dal 2004 (+5.000)
9. Pakistan (Balucistan) 1.800 morti dal 2004 (+350)
10. India (Kashmir) 68.000 morti dal 1989 (+400)
11. India (Assam) 52.000 morti dal 1979 (+300)
12. India (Naxaliti) 13.000 morti dal 1980 (+1.200)
13. Birmania (Karen) 30.000 morti dal 1988
14. Thailandia-Cambogia 20 morti dal 2008
15. Thailandia (Pattani) 4.200 morti dal 2004 (+700)
16. Filippine (Npa) 41.000 morti dal 1969 (+350)
17. Filippine (Mindanao) 71.000 morti dal 1984
18. Coree  200 morti dal 1953 (+50)

AFRICA
19. Somalia 10.500 morti dal 2006 (+3.000)
20. Etiopia (Ogaden) 4.000 morti dal 1994
21. R.D.Congo (Kivu) 6.000 morti dal 2004
22. Uganda 100.000 morti dal 1987
23. Sudan (Darfur) 300.000 morti dal 2003
24. Sudan (Sud)  400 morti dal 2011
25. Rep.Centrafricana 2.000 morti dal 2003
26. Ciad  2.000 morti dal 2005
27. Nigeria (Delta) 15.000 morti dal 1994
28. Algeria 200.000 morti dal 1992
EUROPA
29. Russia (Nord Caucaso) 50 mila morti dal 1999 (+1.000)

AMERICA LATINA
30. Colombia 300.250 morti dal 1964
31. Messico (Narcos)  32.000 morti dal 2006 (+12.500)

NB:  La differenza delle cifre rispetto all’anno scorso registra sia incrementi (indicati tra parentesi) che ricalcoli delle vittime totali fatti sulla base di nuove e più attendibili informazioni.

Fonte PeaceReporter

Giorno Groovy

Appena arriva un po’ di sole in questa città nebbiosa e umida, subito scatta il groove e il funk. Ma è ancora un po’ indietro…

e quindi Joe Sample è quello che vibra nell’aria…

 

Pasolini non conosceva Marchionne

Ciò che resta originario nell’operaio è ciò che non è verbale: per esempio la sua fisicità, la sua voce, il suo corpo. Il corpo: ecco una terra non ancora colonizzata dal potere. (Pier Paolo Pasolini)

Il cosa non importa

L’aspettatore non si chiede cosa stia aspettando, perché l’aspettanza è uno stato dell’essere. Indossa scarpe ed abiti comodi, per poter seguire, nel mentre del suo cammino l’arrivo dell’atteso. E’ come se guardasse un’aurora boreale interna che fuorisce dalla sue mani. Illuminando fievolmente i passi.