Posts Tagged ‘ bill evans ’

Tempo sospeso

Qui non ne vuole sapere di piovere. Fuori. Dentro è tempesta. Quelle tempeste che puoi immaginarti solo sulle scogliere del Galles. Un po’ tristi ma potenti. Che durano. E hanno forza e vigore. Qui il sole si è nascosto, ma per fortuna me lo porto nel nome. Ché almeno lì è sempre presente. Ho desideri da realizzare. Che si trasformano in bisogni. E le mani vuote cercano appigli anche leggeri. Anelano fiumi d’aria puliti. Vogliono. Ho passi da camminare e canzoni da cantare. Amore da essere e da fare. Pensieri da inventare. Quello che si ha dentro, apparentemente fisso in un nocciolo duro, fa i conti con la strada che si fa. E si modifica, impercettibilmente. Con un’artistica maestra di ombre e luci, di profondità e vicinanza.

Qui non ne vuole sapere di piovere. Ma nelle mie mani c’è acqua mia.

Per N.