Metti una sera a cena …

con Mauro. Lungo dire chi è: un amico, nonché un batterista, arrangiatore, produttore compositore. Un’artista. E si parla di quello che si potrebbe fare, perché voglio organizzare un evento sui ritmi nella città in cui lavoro. E soprattutto si parla di musica, suonata, scritta, pensata, incisa, da fare, tutta quella che è esistita ed esisterà. E si va da Ray Charles a Celentano, da Bertoli e Robert Palmer (ha suonato con tutti e per alcuni ha scritto canzoni). E poi una sera è venuto a sentire il gruppo con cui suono. Stavamo provando A me me piace o’ blues . Io cantavo e suonavo la chitarra. “Ragazzi non è così” dice. “La fate troppo difficile”. E si siede alla batteria e suona lui. Mauro è il batterista che l’ha suonata davvero. L’ha suonata a braccia aperte, un rullante ed una cassa pazzesche. E ci ha trasportato al centro della Musica.

Grazie Mauro.

Annunci
    • Cris
    • 5 dicembre 2013

    anch’io come te penso, o meglio, sento che siamo musica…io non so suonare nessun strumento, ma misteriosamente comprendo nel cuore il significato dell’affermazione “la fate troppo difficile” e anche quel suo suonare “a braccia aperte” che mi apre un sorriso sul volto e un respiro profondo nel petto…e so cos’è

    • Straf
    • 30 novembre 2013

    Mi piace, questo blog pieno di musica.
    E anche, che te lo dico a fa’, il Pino Daniele verace.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: